Iscrivi la tua Azienda Agricola, Attività Commerciale, Negozio Online o Associazione di Settore alla prima MAPPA INTERATTIVA dedicata alla FILIERA DELLA CANAPA.

        Compila il FORM  ed entra a far parte del DATABASE ITALIANO del comparto Canapa. Ti aspettiamo !!!

 

Icona-Associazioni-Normal

Associazioni, Enti, Organizzazioni di settore dedicate e costituite per far crescere insieme il settore della Canapa Industriale

icona-canapilcoltori-normal

Aziende AgricoleCanapicoltori (Produzione, Trasformazione, Vendita)

icona-venditori-normal

Attività Commerciali, Negozi Online di prodotti legati dalla Canapa Industriale

Per informazioni, banner pubblicitari e proposte di collaborazione non esitate a scriverci. info@growmaps.it

Interviste ai canapicoltori – cap. II “Azienda agraria Trionfi Honorati”

Come seconda intervista per il nostro sito abbiamo fatto una piacevole chiacchierata con il titolare dell’azienda Trionfi Honorati di Jesi.

Buona Lettura e Buona Canapa a Tutti !

 Dal vostro Sito abbiamo notato che non siete Nati come coltivatori di Canapa, a tale Proposito: come Nasce La Vostra Azienda ? E come si colloca quest’ultima nel contesto nazionale ?

La nostra azienda nasce negli anni ’30 come allevamento per la produzione e imbottigliamento di latte fresco, ma eravamo già operativi nelle coltivazioni estensive come grano, girasole e barbabietole. Nel 1965 mio padre fondò la Trevalli, azienda per la produzione di latte UHT. Successivamente, nel 2004, nacque il caseificio aziendale, parallelamente all’acquisto di un gruppo di bufale da affiancare alle vacche. Nel 2010-2011 iniziammo la nostra avventura con la canapa con un primo campo di 5 ettari. Dall’anno seguente abbiamo impostato il progetto di filiera iniziando la trasformazione e vendita di olio e farina. A seguire, negli anni subito successivi abbiamo implementato la filiera con le successive trasformazioni, appoggiandoci anche a laboratori locali. Quest’oggi abbiamo aggiunto a tutto questo una serie di prodotti che vanno oltre a olio e farina, come la birra, la cioccolata, la pasta, i saponi, le creme cosmetiche, per citare i primi esempi. + Read More

La strada da percorrere

In occasione della recente presentazione dell’ennesima proposta di legge per la legalizzazione della cannabis si è acceso ancora una volta il dibattito sulla sua opportunità e sulla sua giustificazione, ma, ad esser sinceri, è meglio chiarire subito che non ci possiamo aspettare niente di concreto. Non è questa la strada da percorrere.

Interrogarsi su una possibile  politica di regolamentazione delle cosiddette droghe leggere è naturalmente sempre apprezzabile, se non altro perchè è preferibile avere le idee chiare su come governare ed indirizzare fenomeni sociali che, piaccia o no, sono presenti in modo rilevante nella società già da tempo, per cui bisogna farci i conti piuttosto che insistere testardamente con certe politiche inefficaci che non hanno conseguito i risultati sperati. Per questo ci aspettiamo dallo Stato risposte concrete e praticabili, anche nel lungo periodo, per dare un indirizzo preciso alla regolamentazione della materia, promuovere comportamenti positivi e contrastare quelli negativi.

Non si può affermare che il consumo a scopo ricreativo della cannabis sia salutare o, al contrario, dannoso, ma certo non è privo di rischi o di inconvenienti. + Read More

Interviste ai Canapicoltori – cap. I “Hemp Farm Italia”

All’incirca un anno fa abbiamo raccolto la sfida di unire le nostre conoscenze informatiche con la nostra comune passione riguardante il mondo della canapa, abbiamo creato il sito nel quale navigate e oggi possiamo ben dire che il nostro portale sia navigato e frequentato da addetti del settore o semplici utenti, ovvero rappresenti quello che abbiamo sempre desiderato rappresentasse, ovvero un punto di ritrovo. La strada da percorrere è però ancora lunga e per questo abbiamo voluto dare spazio ai nostri inserzionisti e quella che vi apprestate a leggere è la prima di una serie d’interviste che la nostra associazione ha deciso di redigere per affrontare al meglio il problema, o l’opportunità, a voi la chiave di lettura, riguardante il mondo della canapicoltura. Nel corso di questa prima intervista abbiamo affrontato gli argomenti più scottanti, ma di facile presa, riguardanti il mondo della canapa e delle cosiddette, ma è decisamente riduttivo definirle così; ‘Droghe Leggere’, un mondo che troppo erroneamente e altrettanto frequentemente viene posto ai margini di una società spesso sorda alle opportunità che la terra, perché è di questo che stiamo parlando, può offrirci. Ringraziamo la cooperativa Hemp Farm per la disponibilità offertaci e per essersi messa in gioco assieme a noi, e cediamo loro la parola

Buona lettura e buona canapa a tutti

2016-06-10_19-43-22

 

  • Potreste raccontarci come è iniziato il vostro progetto e qual è la vostra situazione attuale?

Attualmente la cooperativa Hemp Farm Italia è composta da tre soci che vi lavorano costantemente: Marco Sborgia, Daniele Di Martino e io. A noi si uniscono poi diverse aziende agricole del territorio a cui diamo la possibilità di coltivare canapa impegnandoci a ritirare in alcuni casi il raccolto di semi o fiori. Il progetto ha iniziato a prender forma e conoscendoci sui campi e dal desiderio di riuscire a fare filiera in loco, risensibilizzando le persone sui molteplici usi di questa pianta e di tutte le altre naturalmente presenti nella nostra biodiversità e offrendo loro degli esempi concreti. + Read More

Il Punto sulla Coltivazione Domestica di Cannabis – AGGIORNAMENTO 2016

IL 20 MAGGIO E’ STATA PUBBLICATA LA SENTENZA N. 109/2016 DELLA CORTE COSTITUZIONALE

Il Punto sulla Coltivazione Domestica di Cannabis. In merito alla punibilità della coltivazione di canapa per uso personale

legislazione

E’ stata dichiarata infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 75 del D.P.R. 309/1975; [Testo unico in materia di stupefacenti].

La violazione del principio di uguaglianza; Da una parte la responsabilità penale per la coltivazione ad uso proprio; dall’altra l’illecito amministrativo per la sola detenzione di minimi quantitativi.

Senza dimenticare che ovvie considerazioni di politica criminale impongono di mantenere la punibilità in generale di tali condotte; ragionando più in particolare è d’obbligo un certo discernimento se non altro per non arrivare ad esiti irragionevoli.

Non era possibile fare diversamente perché non è possibile allo stato attuale rendere di colpo lecita la coltivazione ad uso personale.

Ancora ad oggi è troppo grande il pericolo che gli esiti possano essere opposti ai propositi; si è già sottolineato che la materia è troppo delicata per non essere disciplinata nel complesso; per mezzo di una legge che definisca con chiarezza il confine tra lecito ed illecito. + Read More

Il Borgo della Canapa

Il Borgo della Canapa, abbiamo avuto il piacere di scrivere, parlare e conoscere meglio una delle piacevoli conferme del Centro Italia in materia di Canapa e dei suoi prodotti derivati.

Una piacevole chiacchierata con Massimo Guido Conte, presidente e promotore del Borgo della Canapa di Monsano(AN).

Nel corso dell’intervista ci ha descritto le peculiarità del progetto e i suoi sviluppi futuri.

Borgo-canapa-Monsano

  1. La prima domanda va a completo beneficio dei nostri lettori, il tutto per sgombrare il campo da possibili fraintendimenti; Il Borgo della Canapa è qualche cosa Di Reale, di realmente esistente, o di Virtuale, ovvero on-line !?

Il Borgo della Canapa, di Monsano, è un’associazione con sede in via Trento e Trieste, a Monsano; riprende quanto intrapreso da I Gre delle Marche per la reintroduzione della Canapa nell’agricoltura marchigiana.

Non a caso, il presidente è Fabio Iencenella, stimatissimo perito agrario molto noto in tutta la Vallesina.

Con l’Amministrazione comunale di Monsano, è partito il progetto relativo all’istituzione delle prime due Denominazioni Comunali alla Canapa:

  1. La Piadina
  2. Il Carciofo Vallesino alla Canapa

+ Read More

Semi di Canapa e loro benefici in campo alimentare.
Una ricettina veloce: Il muesli con semi di canapa

I semi di canapa hanno un grande valore nutrizionale ricchi di proteine di origine vegetale, acidi grassi omega-3 e vitamine.

Si tratta di una miscela naturale di proteine altamente digeribili, acidi grassi essenziali omega-3, vitamine e enzimi, con una quantità minima di zuccheri, grassi saturi e amidi.muesli ai semi di canapa

Circa il 33% di un seme di canapa è costituito da proteine, componenti essenziali del nostro organismo.

I potenziali benefici nel consumare semi di canapa comprendono: abbassamento del colesterolo e della pressione sanguigna, aumento e mantenimento dell’energia, perdita di peso, riduzione della convalescenza da malattie, riduzione di infiammazioni e migliore circolazione del sistema immunitario.

I semi di canapa sono un dono di Madre Natura spesso sottovalutato come fonte di nutrimento, il loro sapore ricorda molto la nocciola consentendo a chiunque di creare deliziosi spuntini e piatti.

Uno di questi può essere il muesli croccante che si dimostra da sempre un ottimo pasto per la prima colazione, ci aiuta per un buon inizio di giornata, tuttavia molte marche che troviamo normalmente in commercio tendono ad esagerare con lo zucchero e altri eccipienti. Con questa variante con semi di canapa vi offrirà una valida alternativa ai classici prodotti da supermercato sicuramente più genuina e ottima per molti dei suoi aspetti.

Muesli Croccante con Semi di Canapa:

+ Read More

Il Punto sulla Coltivazione Domestica Di Cannabis

E’ da poco uscito un comunicato stampa della CorteCostituzionale su un ricorso circa la punibilità della coltivazione domestica di modica quantità ad uso personale: nel dispositivo la Consulta dichiara infondata la questione rifacendosi all’ Art.75, D.P.R. 309/1990, in materia di stupefacenti.martelletto

Ogni commento più esaustivo dovrà aspettare il deposito della motivazione e c’è pur sempre la possibilità che vi sia una sentenza interpretativa di rigetto. In questa sede si vuole solo fare il punto sulla situazione attuale con alcune riflessioni a puro scopo divulgativo, per cui ogni approfondimento è liberamente lasciato alla singola persona.

Non si illuda il lettore in quanto dalla lettura del dispositivo si evince che la Consulta sembra orientata in senso punitivo e, come sempre accade quando non ci sono le condizioni politiche, si farà scudo con la solita frase fatta “…non spetta a questa corte, bensì al legislatore…” , utilizzata a seconda delle evenienze e delle convenienze.

Non verrà abrogata in toto la normativa in questione anche perché si verrebbero a creare vuoti legislativi irragionevoli e disuguaglianze di trattamento. Di questo sarebbe meglio che se ne occupasse il legislatore, delimitando con chiarezza ciò che è lecito e ciò che va punito, ma anche questa è una mera illusione perché attualmente non ci sono le condizioni politiche.

Nonostante ciò va mantenuta viva la speranza e bisogna fare informazione a tutti i livelli, il tempo gioca a favore dei cambiamenti e la prossima generazione sarà di sicuro più consapevole e sensibile a questi temi.

Cosa succede nelle corti di merito e in quelle superiori, ove è scaricata tutta la responsabilità della punibilità in materia?

+ Read More

Cosmesi naturale, applicazioni della Canapa e suoi benefici sui capelli e sul nostro corpo. Qualche ricetta facile da realizzare.

I semi di canapa hanno un valore nutrizionale che non ha eguali nel mondo vegetale riconosciuto anche dall’organizzazione mondiale della sanità (OMS). Dalla loro spremitura a freddo si ricava l’olio di canapa che trova applicazione in diversi settori tra cui quello cosmetico.

Di colore verde e aroma leggermente speziato, l’olio di canapa è un eccellente integratore alimentare, con un rapporto quasi ottimale tra acidi grassi omega-6 e omega-3, inoltre ha un ricco contenuto di vitamine (A, B1, B2, C, E, PP) e di calcio, ferro, fosforo e manganese. cosmesi naturale

Tra gli oli vegetali, quello di canapa è particolarmente indicato come olio da massaggio, in quanto è poco untuoso e uno dei più spalmabili e assorbibili. Inoltre, per queste sue qualità e la potente azione antinfiammatoria l’olio di canapa è un valido rimedio in presenza di affezioni dermatologiche quali eczemi, vitiligine, psoriasi, dermatiti secche e in generale per ogni tipo di irritazione o infiammazione cutanea localizzata.

Molto apprezzato e largamente utilizzato nella cosmesi per la ricchezza di principi attivi e le molte proprietà con effetto eudermico, l’olio di canapa è consigliato per il trattamento delle pelli molto secche o disidratate e per quelle mature.
È uno degli ingredienti principali di ogni tipo di prodotti anti-invecchiamento, e per i suoi effetti protettivi, lo si ritrova anche in molti filtri solari e doposole.

Con ingredienti facilmente reperibili anche nei comuni supermarket, erboristerie e bioprofumerie è possibile realizzare ricette fai da te molto nutrienti per i capelli.
Qui descriveremo come preparare una maschera rinforzante anticaduta e uno spray molto efficace per la protezione contro i raggi UV.

+ Read More

Automobili in fibra di canapa a bioetanolo in grado di ridurre l’inquinamento

Da quasi un secolo, le aziende che si occupano di carburanti e le case automobilistiche dominano il mercato globale. Le ricerche in campo di energia rinnovabile e alternativa sono state lungamente limitate portando avanti le loro politiche con ben pochi rimorsi riguardo le conseguenze ecologiche derivanti dalla combustione del petrolio e dei suoi derivati. Oggi, il settore relativo ai trasporti è responsabile di circa il 30% delle emissioni totali dell’inquinamento globale.

renewsportscarrrFortunatamente in questo periodo stiamo assistendo ad un’inversione di rotta in favore di sostenibilità e innovazione, anche e soprattutto, nel capo della manifattura e dei trasporti dove compagnie come la Tesla Motors e la Electric Motors stanno gettando le basi per un futuro sostenibile nell’industria automobilistica.

Un’azienda che forse più delle altre è in grado però di rappresentare questo aspetto emergente è la Renew, un’azienda che si occupa di design automobilistico e trasporto su ruote con un impegno importante: cancellare le emissioni di diossido di carbonio nei veicoli.

La missione di questa azienda e tanto semplice quanto monumentale, “realizzare automobili 100% prive di carboni e non inquinanti”. La parte più interessante del progetto è che intende ovviare a questo gigantesco problema utilizzando la canapa. + Read More

Coltivare Canapa

Recentemente siamo stati più volte contattati per avere informazioni in merito a quale sia la prassi migliore da seguire per diventare canapicoltore ed ovviamente per capire se l’attività di canapicoltura sia sufficientemente redditizia da valere un investimento, a prescindere dall’appezzamento di terreno di cui si dispone.Coltivazione

Abbiamo quindi indagato più approfonditamente questo argomento per creare una serie di suggerimenti tratti soprattutto dalle informazioni acquisite in mesi di conferenze, fiere e contatti diretti con gli agricoltori e con chi lavora già in questo ambito.

Dato che anche la nostra associazione ha come obiettivo futuro, per l’anno 2016, la gestione di un campo attraverso l’agricoltura biologica ci auspichiamo quindi che questa piccola analisi sul tema sia in grado di fugare non tutti i dubbi di chi ci legge, ma almeno possa rappresentare un punto di partenza ricco di spunti e consigli affidabili.

Come associazione, abbiamo deciso di non utilizzare in questo articolo il termine ”canapa industriale” perché riteniamo che la natura abbia creato una sola pianta che poi si differenzia a seconda delle latitudini in cui cresce e si sviluppa: nella nostra penisola, ad esempio, la varietà diffusa è denominata Sativa. La pianta è caratterizzata da un fusto alto e da foglie sottili. Le varietà che troviamo in circolazione sono a tutti gli effetti degli ibridi creati incrociando le varie tipologie genetiche presenti in natura. In questo modo si è cercato di regolamentare l’utilizzo della varietà Indica. Non entriamo nel merito di questa discussione poiché l’articolo si occupa prettamente di coltivazione di canapa e non intendiamo, per il momento, addentrarci in un altro tema, tra l’altro spinoso e complicato. + Read More

Share